social
social
social
social
logo-slide

I trend

atelier-1

Quando devo cominciare a cercare l’abito da sposa?

La ricerca del vestito da sposa dovrebbe iniziare almeno dieci mesi prima della data del matrimonio. In questa fase è utile sfogliare riviste, fare ricerche sul web e osservare le vetrine dei negozi per farsi un'idea dell'abito preferito. Una volta iniziata la prova degli abiti selezionati ricordatevi che l'abito andrebbe fermato a sei mesi dal matrimonio.
Il periodo che va da settembre a marzo è perfetto per la scelta del vestito da sposa perché si trovano tutti modelli della collezione dell'anno (gli abiti vengono consegnati negli atelier a partire da settembre).
Infine se scegliete un abito personalizzato o su misura considerate che i tempi possono allungarsi e dunque iniziate le fasi di ricerca e prova con largo anticipo.

atelier-1

Quali sono i vantaggi di indossare un vestito da sposa Made in Italy?

Il vero abito da sposa Made in Italy è creato interamente in Italia.
Questo significa che la maggior parte dei tessuti ha provenienza nazionale e, nel caso di utilizzo di tessuti pregiati dal mondo, la scelta avviene con molta cura selezionando il fornitore storico e di qualità. In tutti i casi i tessuti sono pregiati per poter sostenere una lavorazione artigianale e per un comfort assoluto.br> La lavorazione è effettuata in Italia da sarti esperti e abili. Questo permette di aumentare la qualità del prodotto e di poter lavorare sulle personalizzazioni. Infine il controllo di esperti stilisti consente di avere un risultato di qualità, in cui ogni lavorazione, rifinitura e decoro è perfetto. L'abito da sposa italiano dunque è creato secondo una tradizione storica e le migliori tecniche sartoriali e artigianali per poter offrire un vestito perfetto, bello da vedere e comodo da indossare.br>

atelier-1

In quali casi è meglio indossare il velo da sposa? E quando è preferibile farne a meno?

Il velo è un accessorio romantico e raffinato che si deve abbinare prima di tutto al vestito da sposa e poi anche allo stile della cerimonia.
Per quanto riguarda l'abito, occorre considerare l'ingombro del velo rispetto alla parte posteriore del vestito da sposa. Più l'accessorio è lungo, maggiore sarà la difficoltà di abbinarlo all'abito.
Relativamente allo stile della cerimonia, il velo è perfetto per i matrimoni in location classiche e romantiche. In tutti gli altri tipi di cerimonia e nei casi in cui si scelga il rito civile, sarebbe preferibile fare a meno del velo.

atelier-1

Abiti da sposa con strascico: come sceglierli?

Lo strascico è un dettaglio che dona eleganza alla sposa. Vediamo come sceglierlo:

- strascico corto: non è afferrabile con le mani dunque occorre esercitarsi a camminare a piccoli passi. Se lo strascico è perimetrale, è necessario prestare attenzione a chi si ha intorno per evitare che sia calpestato. Lo strascico corto è un dettaglio dà un'eleganza delicata e semplice.

- strascico lungo: è più gestibile perché spesso è sorretto dalle damigelle anche se occorre considerare che l'abito può farsi leggermente più pesante nel suo complesso. Questo tipo di strascico però dona un'eleganza romantica e regale che solo questo dettaglio può dare.

atelier-1

Quale trucco abbinare a un abito da sposa essenziale e romantico?

L'abito essenziale e romantico può essere accompagnato da un trucco color pastello che lo valorizzi appieno. Il tocco di colore dell'ombretto e del rossetto può essere scelto in base alle proprie preferenze, oppure abbinato al colore predominante scelto per lo stile della cerimonia.
Se l'abito che scegliete non è bianco, ovviamente il trucco deve essere del suo stesso colore, giocando però con le sfumature.
Per far risaltare ulteriormente l'abito lineare è un'ottima idea scegliere un trucco lucido. L'effetto gloss dona luce e brillantezza al vestito da sposa esaltandone la delicatezza